venerdì 1 marzo 2013

Lucio dove vai?

È trascorso esattamente un anno da quando hai pensato bene di andartene senza avvisare nessuno. Silenziosamente, quasi in punta di piedi hai spento i riflettori su di te e hai chiuso il sipario sulla tua vita lasciandoci orfani di te, della tua musica e delle tue canzoni. 
12 mesi senza di te sono stati pesanti e ancora di più lo è la consapevolezza che non potrai scrivere più nuove canzoni o fare uscire un nuovo album... O forse si?  Chi lo sa imprevedibile e spontaneo com'eri magari hai scritto qualche nuovo pezzo o stai dirigendo un coro di angeli o semplicemente solfeggi con il tuo clarinetto comodamente seduto su una nuvola.
Se vuoi sapere la verità non ascolto le tue canzoni da un anno. Ho fatto il pienone quando ho saputo la notizia, probabilmente perché così facendo era un modo per tenerti ancora qui. Del resto, io come tanti altri mica eravamo preparati a un bomba del genere. Anzi all'inizio sembrava la solita bufala pubblicata su internet... Poi invece l'amara scoperta...  Non ti ho voluto più sentire, pensarti mi metteva tristezza e faceva sentire malinconica. Non ce la facevo proprio.
Stamattina ho cambiato la pagina del calendario e quando ho visto scritto 1 Marzo ho pensato subito a te e a quello che mi era successo da un anno a questa parte. Come cambiano le nostre vite in un soffio eh? Tu ed io ne sappiamo qualcosa...
Poi ho digitato sul pc you tube e ti ho ritrovato nelle tue canzoni e in quelle belle parole che e musiche che ci hai lasciato e che da quando ero ragazzina mi accompagnano facendo da colonna sonora alle diverse età della mia vita.
Le domande che vorrei farti sono molte caro Lucio ma come sempre tu mi hai preceduta anticipandole in una della tua canzoni, con la quale ti saluto.

Lucio dove vai?
Si fa notte nel cielo.
Dove dormirai?
Lucio come stai?
Nemmeno tu sai dirlo ormai,
ma tu vivi, tu vivi, tu vivi.





Nessun commento:

Posta un commento